Si può apprendere un’arte solo nelle botteghe di coloro che con quella si guadagnano la vita (Samuel Butler)
Lapidari.it

Corsi in sala

Una volta all'anno tengo un corso in sala, per fare il punto su come vedo il trading e illustrare le novità via via introdotte nel mio metodo.

I miei corsi in sala sono adatti sia per operatività intraday che per un trading di posizione, e durano di norma due giorni

Le strategie insegnate sono perfettamente replicabili su altri strumenti finanziari caratterizzati da buoni livelli di scambi e liquidità, quali titoli azionari, cfd, valute forex e commodities.

I concetti alla base del mio metodo di lavoro sono :

1) analisi grafica : è la base di tutto. Qui vediamo qualcosa di alternativo alle solite trendline, partendo però proprio dalle linee di trend. Scopriremo che il mercato ha una sua "musica" di fondo, e che gli incroci delle trend line sono qualcosa di molto importante sul grafico. Peraltro il grafico è “solo” una traduzione fedele dell’atteggiamento degli operatori, quindi bisogna prestare attenzione a :

2) prezzi e volumi : gli operatori si scambiano prezzi, non barre o candele. Esistono prezzi e/o aree di valore che hanno un enorme importanza, e altri che il mercato dimentica dopo 5 minuti. Vi farò vedere come li trovo e come potrete trovarli anche voi. I volumi - non quelli "classici" però - ci fanno vedere : supporti resistenze - trappole sui breakout.

3) Volatilità: il mercato respira, tra un'accelerazione e l'altra. Crea momenti di stasi che si alternano a fasi direzionali. Vi spiegherò come misurare i movimenti dei prezzi, per decidere se entrare in posizione o meno, e calcolare target e stop in base al rapporto fra performance e volatilità.

4) indicatori e oscillatori : vanno personalizzati, evitando i doppioni.

5) i mercati sono interdipendenti : bisogna quindi sempre capire e saper leggere il  contesto del momento. Spiegherò che cosa è necessario conoscere e vedere, e come interpretare la psicologia degli operatori, con particolare attenzione ai comportamenti degli investitori istituzionali.

Per questo motivo, ne consegue che nel trading è necessario :

  • conoscere e capire profondamente gli strumenti finanziari sui quali operare
  • gestire la posizione analizzando range, e volatilità
  • rendersi conto che esistono momenti per fare trading e momenti per astenersi dal farlo
  • pensare che la professionalità nel trading non è il fatto di operare a tempo pieno o parziale, ma il considerarlo come una attività di impresa, comportandosi di conseguenza.

Programma del  Corso

Concetti fondamentali : come e perchè fare trading

  • Nel trading hanno successo le persone intelligenti oppure no ?
  • Disciplina, pazienza, esigenze, aspettative, sogni e realtà : cosa ti serve e cosa ti ostacola.
  • Come effettuare analisi e previsioni per la seduta da affrontare.
  • Piani di lavoro a time frame differenziati
  • Perché contano solo i prezzi : analisi dei valori di riferimento più significativi per la seduta odierna
  • Conoscere e capire gli strumenti sui quali fare trading : la volatilità e le correlazioni.
  • Conoscere e capire gli strumenti sui quali fare trading : FUTURES E CFD.
  • Money management :  che roba è ? Come si usa ?

Analisi grafica, e non solo.

  • Scartare ciò che crea confusione.
  • Come tracciare le trendline più adatte per intraday e come trovare quelle che la maggioranza degli operatori non vede.
  • Supporti - resistenze - minimi e massimi : quali sono quelli importanti e come trovarli.
  • Ritracciamenti e inversioni : come, dove e perché la psicologia ti spiega i movimenti del mercato.
  • Gestione di entrate – uscite - stop sulle X del mercato.
  • Grafici Market profile® : logica, funzionamento, segnali operativi per l’intraday e per il giorno successivo.
  • Barre volume prezzi : dove sono i veri volumi ? come usare al meglio informazioni e conferme preziose.
  • Grafici a X tick : logica informazioni e  funzionamento.
  • Gli operatori istituzionali : misurare il sentiment con un indicatore.

Chi controlla il mercato : gli operatori istituzionali.

  • Atteggiamento e mentalità dell’investitore ben capitalizzato.
  • Gli strumenti di lavoro delle mani forti: grafici – prezzi – cicli di trading.
  • Quando e perché accumulano o distribuiscono.
  • Come e perché si crea il mercato laterale : caratteristiche e opportunità.
  • Come “loro” operano sul mercato laterale.
  • Le ricoperture : perché il mercato inverte, e come prevenirle in anticipo.
  • ESEMPI E TECNICHE di trading sulle ricoperture.

Tecniche operative e pattern grafici

  • L’importanza del range e della volatilità : adoperare i numeri.
  • Tecniche diversificate per mercati in trend e fasi laterali.
  • Prezzi di equilibrio e di magnetismo : chiavi di attrazione-repulsione
  • I primi time frame di contrattazione sui mercati Europei, mercati Usa e valute Forex : valori chiave.
  • Giornate NR4 – NR7 - INSIDE - LR5 - LR10: come farsi aiutare dal dato.
  • Utilizzi alternativi dei  numeri di Fibonacci. Non solo 38 - 50 - 62.
  • Impulsi e ritracciamenti : la psicologia del mercato.
  • breakout : filtrare i falsi segnali.
  • Parliamo di volumi
  • Incroci di medie mobili : entrate – uscite – supporti e resistenze. Quali e come.
  • Divergenze prezzi vs. oscillatori : dove le devo cercare e come evitare i falsi segnali. Perché gli indicatori tradizionali non funzionano più.
  • Come calcolare i target per lo scalping.
  • TECNICA N. 1 IN INTRADAY: scopriamo i momentanei eccessi e squilibri del mercato.
  • TECNICA N. 2 IN INTRADAY / OVERNIGHTcostruire triangoli sul grafico utilizzando due medie mobili.
  • TECNICA N. 3 IN INTRADAY / OVERNIGHTcalcolare il timing e le tendenza dei breakout : quando? dove?
  • Il  Beccuccio e i triangoli chiusi : psicologia del pattern.
  • APPRONDIMENTI : Il Megafono : psicologia del pattern e sua evoluzione a tre minimi-massimi.
  • Piattini e congestioni : filtri.
  • Entrate e uscite sulla X del grafico
  • Doppio minimo/massimo falso e doppio minimo/massimo vero.

I segnali operativi di lapidari.it

  • Perché un sistema di trading basato su segnali di prezzo, all’interno di tecniche discrezionali
  • Logica costruttiva
  • Caratteristiche
  • Vantaggi

Come farsi aiutare dai numeri

  • Correlazioni
  • Volatilità e compressioni di volume : non solo range
  • Individuazione livelli veri e livelli falsi (filtro)
  • Segnali di eccesso - anomalia - lateralità
  • Money management (dimensione)
  • Entrate – Uscite – Stop - Inversioni
  • Cicli temporali
  • Correlazioni
  • Zone di lavoro: ambiente di trading
  • Livelli dove lavorare e conferme dei volumi
  • Le mosse degli istituzionali
  • Le tracce dei piccoli trader